CHANEL: FLIGHT IN FIRST CLASS

by sabato, ottobre 3, 2015

Il primo assaggio dal cielo si è avuto nel 2012 con l’Haute couture di Mr. Karl Lagerfeld in cui la catwalk si è svolta all’interno di un immaginario aereo di linea. A Mademoiselle Coco Chanel non piaceva volare, perché si annoiava e cosi diceva nei doppi sensi delle sue frasi ironiche:

Immagino perfettamente come mi annoierò in cielo

e anche “In aereo mi annoio più che a terra.” E aveva ragione se pensiamo a come erano fatti i rumorosi aerei e gli aeroporti nel 1946, (ad esempio quello di Orly che è diventato emblema del lusso dalla fine degli anni 50) in cui lei volava come passeggera a New York per una riunione di affari da Pierre Wertheimer per modificare gli accordi sulle licenze delle profumazioni di quell’epoca: grandi hangar rivestiti con onduline di zinco, insomma latta, come quella dei barattoli dei pomodori.

Il concetto della linea degli aerei a bimotore di allora e dell’arco dell’hangar, è ripreso nella collezione Chanel SS16, con lo stesso materiale per gli accessori per capelli come cerchietti e fermagli (che stilizzano un fiocco ricordando

No tags 0 Comments 0

No Comments Yet.

What do you think?