VALENTINA SCOGNAMIGLIO INTERVIEW

by giovedì, marzo 12, 2015

“No one like me.” Come nasce il tuo blog?

Il nome del blog è il realtà uno dei miei tatuaggi. “Nessuno come me”, nel senso che credo che ogni persona sia unica a proprio modo. E’ importante distinguersi dagli altri e sentirsi speciali, e credo che sia importante dare valore e prestare attenzione al nostro “essere unici”, attraverso la moda o in qualsiasi altro modo riusciamo ad esprimerci. Non ho mai pensato di creare un blog, e soprattutto di espormi così tanto in prima persona, ma mi è sempre piaciuto consigliare le persone su cosa indossare ed ho seguito, a mia volta, il consiglio di tante ragazze, attratte dal mio stile e il mio gusto personale, che mi chiedevano sui vari social di creare un blog dove potessi consigliarle.

 

Una laurea in economia aziendale. Non posso fare a meno di chiederti: Why?

A 18 anni non hai sempre le idee chiare su quale sia il percorso di studi più giusto per te; io a quell’età volevo lavorare in pubblicità e i miei genitori hanno sempre voluto per me un lavoro meno “creativo”, più stabile. Pur essendo sempre stata appassionata di moda, ho capito tardi che doveva far parte della mia vita a tutti gli effetti, e soprattutto ho avuto il coraggio di credere nella possibilità di realizzare il mio sogno, trasformando la mia passione in una professione. Ho conseguito, così un master in Fashion Stylist a Roma e successivamente seguito un corso di specializzazione al Central Saint Martins di Londra. Sono felice, in ogni caso, di aver di aver contemporaneamente continuato gli studi in Economia, e di avere oggi una formazione completa, posso lasciare aperte anche altre possibilità.

 

Il tuo stile è molto ricercato. Dove prendi ispirazione per i tuoi outfit?

Nasco come stylist, è il mio lavoro è ricercare nuove tendenze e captare quali saranno i prossimi trend. Cerco di essere sempre aggiornata non solo sulle nuove tendenze, le collezioni o tutto ciò che riguarda la moda, ma sono appassionata anche di arte, fotografia, di cinema e musica… Leggo tanto e viaggio molto, qualsiasi cosa intorno a me, mi ispira sia per i miei shooting come stylist, che per il mio blog. A prescindere dalla mia formazione, per me creare l’outfit giusto o anticipare le tendenze è sempre stata una cosa naturale, il mio gusto nell’abbinare vestiti e accessori non è una cosa che si impara sui libri di scuola, è come un istinto più forte di me. E’ quello che amo, quello che mi riesce meglio e cerco attraverso il mio blog di mettere tutto questo a disposizione di chiunque voglia seguirmi.  

 

Mi sono trasferita lì la scorsa estate e, ad oggi, se dovessi descriverla con una sola parola sarebbe LIBERTA’. In che modo questa città ti ha conquistata?

Ho sempre amato Londra, è una città in cui mi sento me stessa, forse proprio per questo senso di libertà di cui parli… Per me seguire la mia più grande passione, studiare styling in una città che amo, è stata un’esperienza che mi ha arricchito molto, sia come persona che professionalmente, ho avuto la possibilità di confrontarmi con persone di nazionalità diversa, di conoscere nuove culture e nuovi stili e di cambiare sicuramente anche il mio.

 

Ma…oltre al tuo blog, di cosa ti occupi?

Lavoro come stylist freelance. Definisco e coordino servizi fotografici per brand, agenzie e magazine, creo cioè un mood e definisco le atmosfere per i servizi fotografici, dalla scelta dei capi a quella della modella o del set, ai consigli sul make-up e l’hair-styling. Nel settore della produzione, collaboro con alcuni marchi nella realizzazione delle loro collezioni, e come buyer esterna per una boutique. Al momento, inoltre, sono impegnata nella realizzazione di una mia piccola linea, ma tutto questo è ancora in fase di progettazione.

 

Sei nata e vivi a Napoli. Dovessi rappresentarla attraverso un outfit, cosa sceglieresti di indossare?

Una maxi gonna, colorata e ampia, una shirt bianca… sneakers e un paio di occhiali da sole! Un outfit ispirato al colore, all’allegria e alla semplicità, di noi napoletani.

 

Se Valentina fosse un accessorio. Quale sarebbe?

Sicuramente un accessorio vistoso ed eccessivo, che possa esprimere al meglio la mia personalità e le mille sfaccettature del mio carattere. Sono una persona eccentrica, con una personalità molto forte, quindi sicuramente un gioiello.

 

Oggi per essere alla moda bisogna non essere alla moda. Sei d’accordo?

Non sono neanche una che segue la moda cecamente, ma odio chi al contrario indossa qualunque cosa pur di attirare l’attenzione. Per me vestirsi bene non significa adeguarsi ad uno standard o uno stereotipo ma seguire la propria personalità e il proprio gusto, ovviamente nei limiti di ciò che ti si addice.

 

Potessi scegliere di vivere in un’epoca passata, quale sarebbe?

Adoro gli anni del Rinascimento italiano. Nel ‘500 c’è ad un profondo cambiamento della posizione della donna negli eventi politici e storici, le donne erano duchesse, principesse o regine e tutto quello che indossavano durante questo periodo era molto importante, per mostrare il proprio rango, stupire , sperimentare e meravigliare. I tessuti erano pregiati e gli abiti erano preziosi, eleganti e maestosi. Tutto molto eccessivo ed esagerato, un po come me!

 

di Teresa del Prete

No tags 0 Comments 0

No Comments Yet.

What do you think?